domenica 18 dicembre 2011

Napoli-Tokio

Il Mattino

Tokio. Tutto è cominciato con Reginella: “Quando l’ho ascoltata per la prima volta sono rimasto colpito, stupefatto, è stato un momento emozionante”. Nel 1980 Jun Aoki, nato a Tokio, aveva 28 anni. Da qualche tempo studiava canto in Italia, lirica. Prima si era diplomato all’Accademia musicale della capitale giapponese. Ma in quell’attimo, l’attimo di Reginella, la sua vita prende una svolta. “Qualche giorno dopo trovo in un negozio un disco antologico della canzone napoletana. Decido di studiare chitarra per portare la tradizione napoletana nel mio Paese”. E, attenzione, traduce i testi in giapponese. Spesso li canta a strofe alternate, una partenopea e una nipponica.